PresepiIntradizione

Racconigi - Chiesa di San Domenico

Presepe tradizionale

Chiesa di San Domenico
Via San Domenico
Racconigi(CN)

Da Sabato 7 Dicembre 2019
a Domenica 12 Gennaio 2020

Aperto tutti i giorni dal 21/12/2019 al 06/01/2020
Feriali: 14:00-18:00; Festivi 10:00-18:00

Aperture straordinarie:
7-8-12-14-15 Dicembre 2019, 11-12 Gennaio 2020
Feriali: 14:00-18:00; Festivi 10:00-18:00

Mappa

Contatti

366 300 2051 (Aldo)
334 662 2524 (Luciano)
Ingresso gratuito. Su prenotazione possibilità di visita fuori dall'orario di apertura per gruppi, scolaresche, asili e parrocchie.

Racconigi - Chiesa di San Domenico

×

Messaggio di stato

geolocalizzazione

Il presepe

Il Presepe nasce nel 2017 e viene costruito presso l’Altare Maggiore della chiesa di San Domenico su un carrello adibito al trasporto della statua della Madonna del Rosario in quanto non si aveva altro materiale ed era composto dalla sola Natività inserita in una grotta.

Nel 2018 il Presepe si ingrandisce e viene costruito nella cappella dedicata a Santa Caterina situata nella parte sinistra della chiesa, raggiungendo una superificie di circa 12 mq. Raffigura un paesaggio circondato da montagne innevate costruite in cartapesta e cemento. Viene creato anche il cielo con un telo blu montato su una struttura di legno. Si arricchisce con diversi particolari quali due piccoli villaggi, un laghetto, un mulino ristrutturato e altre casette. Avviene inoltre il recupero di varie statuine.

Il Presepe 2019 viene ulteriormente ampliato e raggiunge una superficie di circa 20 mq: sono state ricostruite ed alzate le montagne dello sfondo, da cui sgorga un ruscello che scorre fino al lago, anche questo ingrandito rispetto allo scorso anno. Altre importanti aggiunte di quest’anno sono un nuovo villaggio dove compare la riproduzione della chiesa di San Domenico, una casa rurale e l'alternanza del giorno e della notte. 
In primo piano spicca la Natività, formata da statue di gesso alte circa 50 cm.
 

Curiosità

La chiesa che ospita il Presepe è la più antica di Racconigi: risale al 1506 ed è dedicata alla Santissima Annunziata, ma tutti la conoscono come San Domenico in quanto è stata sede di un convento di Padri Domenicani fino agli anni ’70 del secolo scorso.

Essendo nato solo da tre anni, sono state recuperate le statuine trovate in un baule nella sacrestia della chiesa e alcune di esse, in gesso, sono state restaurate e modificate: per esempio, quella che oggi raffigura un pifferaio seduto su un tronco era un pastore sdraiato che versava in pessime condizioni.

Avendo costruito il ruscello ed ingrandito il lago, si è pensato di costruire un ponte in stile romanico fatto di legno e cartone. Anche le casette esistenti sono fatte in cartone.

Contemporaneamente al Presepe, nella chiesa è anche allestita la mostra "Il nostro campanile, dal 1829 ad oggi" in cui spicca una ricostruzione a grandezza naturale di una delle tre campane sorretta dalla struttura originale in legno che è stata sostituita due anni fa.

 



Contattaci

Per informazioni 3282637000

Area riservata per iscritti

X